martedì 30 dicembre 2014

dei buoni propositi di stare vivi

Non ci sono mezzi termini per dirlo.
Il 2014 è stato l'anno più difficile che io abbia affrontato.

E' stato l'anno in cui tutto è stato buttato giù con violenza ma soprattutto con cattiveria. E' stato l'anno in cui ho provato cosa vuol dire rincominciare da zero, in cui ho dovuto mettere in discussione tutto, me stessa soprattutto.

E' stato l'anno delle lacrime che sembravano non terminare, prima per il dolore, poi per la fatica della ricostruzione, per i crampi delle forze che finivano, e infine per la gioia nel vedere qualcosa sorgere dalle macerie.

E' stato l'anno delle scelte coerenti con ciò che sono e che voglio essere, con l'essere me stessa anche quando sarebbe più facile essere chiunque altro, con il cercare il dialogo anche quello scomodo, con l'accettare etichette poco piacevoli, col mostrarmi pronta a perdonare davvero, con lo scegliere la non vendetta, con l'accettare anche il ruolo della cattiva che però non sono stata, perchè davvero pazienza la versione delle cose che pensano gli altri, con il rivelare chi sono davvero e cercare di conciliare il mio dentro e il mio fuori.

E' stato l'anno del mettere ordine tra le mille me e i mille tu.

E' stato l'anno delle belle persone, quelle vecchie vecchie che ci sono state sempre e che sono gli amici per i quali mai smetterò di essere grata, e quelle nuove che mi hanno aiutato ad avere di nuovo fiducia nel mondo.
E' stato l'anno del trovare spazi e tempi per tutti quelli che lo hanno meritato, del moltiplicare le forze.

E' stato l'anno del dovermi ritrovare, riamare e reinventarmi, scoprendo di essere sempre più fiera di ogni singola soddisfazione avuta come mente di lavoratrice, come corpo di donna, come cuore di mamma, come mani di moglie.

E' stato l'anno del soccombere a me stessa, è stato l'anno del guardarmi allo specchio ancora una volta e sorridere davanti a quelle ferite.

E' stato l'anno del volercela fare da sola.
E' stato l'anno del ce l'ho fatta.


Grazie di cuore a chiunque sia stato con me in questi 12 mesi, per poche parole o per discorsi infiniti, a chi mi ha fatto ridere, teso la mano o saputo abbracciare col cuore.

14 commenti:

  1. Beh, se ce l'hai fatta, ti auguro di ripartire con questa energia.
    Buona fine di questo anno, buon inizio di un anno generoso!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Moz, tanti auguri anche a te!

      Elimina
  2. Alla fine è stato l'anno giusto per destrutturare e ristrutturare. Ti ha preparato a ricominciare a vivere. Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine è finito, io non sono particolarmente legata al concetto di nuovi capitoli, sono sempre più dalla parte di un fluire continuo. Eppure stavolta saperlo finito mi rassicura.
      Grazie Mareva!

      Elimina
  3. mi hai fatta commuovere. è stato un anno duro ma tu ne sei uscita più splendente che mai. Sono qui e ti abbraccio con il cuore, sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Splendente non lo so, ma c'è gente bella come te al mio fianco e questo non è poco!

      Elimina
  4. ostrega che anno! e per fortuna si trattava di 12 mesi appena ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un anno pesante, ma anche carico di molte soddisfazioni! Amanda bella, hai visto che ho messo il tuo regalo qui accanto? Ogni volta che la leggo ci trovo sempre un nuovo pezzetto di me dentro! Molto bella davvero, e regalo graditissimo.

      Elimina
    2. felice ti sia piaciuta

      Elimina
  5. e alla fine di tutto questo, sei qui.
    e che bello.
    ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non era scontato certo, ma non sono una da grande salto la notte di capodanno, certe soddisfazioni al nemico non le darò comunque ;)
      Ehi, K. che bello che ci siete voi, davvero!

      Elimina
  6. ...sei chi sei anche grazie a questo orripilante anno... non scordarlo, non è scontato!

    RispondiElimina
  7. gli anni in cui si resiste alle tempeste sono anni che è bello mettersi alle spalle, ma che ci rendono più forti e capaci di apprezzare le cose belle che abbiamo e godere intensamente di tutte quelle che arriveranno. e ne arriveranno, oh sì.

    ps. e poi è stato l'anno dei 100happydays! io quasi quasi ricomincio..
    pps. :-*

    RispondiElimina