venerdì 16 gennaio 2015

pagine

quel silenzio fatto di abbracci, di coccole, di pagine di un libro letto insieme.
quella carta fatta di disegni pensati un anno fa in mezzo alle lacrime, e di storie scritte quando le lacrime erano finite.
quei sorrisi nel leggere quelle parole, in cui dentro ci siamo tutti e quattro noi.
quel libro che rappresenta un progetto inseguito a lungo, a cui mi sono appigliata quando avevo bisogno di un progetto.
vederlo finito, stampato, voltare ancora pagina, "mamma, me lo leggi di nuovo?".
sospirare, sorridere, rincominciare a leggere.

11 commenti:

  1. e a me l'unico commento che mi è venuto da fare è stato un sospirone e un sorrisone per questo tuo post.
    bello bello bello!
    :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci ho messo un po' a capire che eri tu, faccio fatica a star dietro ai tuoi cambi di nome :)
      qui i sorrisi e i sospironi ci tengono molta compagnia! ♥

      Elimina
    2. lo so, lo so. faccio pubblica ammenda. ma credo di aver finalmente smesso di peregrinare tra siti e nomi vari. :)

      Elimina
  2. Tutti hanno bisogno di leggere la propria vita come fosse una fiaba.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh stavolta non è tanto figurato, la fiaba è lì bella che stampata e pubblicata! mesi sulla tavoletta grafica a disegnare e a cercare le rime giuste mica per niente! :)

      Elimina
  3. vorrei poterla leggere anche io :) come già detto, è un pensiero dolcissimo e bellissimo che i tuoi bimbi ricorderanno sempre.
    E quando saranno grandi e per caso si ritroveranno tra le mani quella favola, sorrideranno, sospireranno e saranno ancora una volta felici e grati per la mamma meravigliosa che hanno avuto in dono.
    Ti abbraccio forte (ioconlerimenoncisomicafareeh!)

    RispondiElimina
  4. che belle le vite fatte delle piccole cose.... ;-)

    RispondiElimina
  5. mi piace questo blog e l'idea di vivere la vita come una fiaba...
    ha della magia

    RispondiElimina