lunedì 26 ottobre 2015

e quindi quell'autunno che volevo è arrivato davvero

te ne accorgi perché la doccia diventa più lunga, ed evidentemente lo shampoo all'anima ha bisogno di più acqua calda di quello ai capelli.
te ne accorgi perché alla guida sei sempre un po' più persa in strade per le quali non esiste il navigatore.
te ne accorgi perché la playlist di spotify appena creata si chiama "sfrantumarsi l'anima con cilicio in musica e vestirsi il cuore di blu" e contiene tutta la musica che negli anni ha assecondato i momenti blu.
te ne accorgi perché i capelli sono diventati rosso fuoco per quello strano principio per cui le donne quando escono fuori di testa si fanno cose strane alla testa.

te ne accorgi perché non è proprio blu, quello che senti dentro, ma va dall'indaco al grigio passando per il neronero, e perché gli amici quelli veri non ti chiedono più come stai, ma ti dicono solo vieniquichetiabbraccio.

te ne accorgi perché è arrivato quel momento dell'anno in cui semplicemente per il naturale corso degli eventi, cadono le foglie dagli alberi, e in qualche modo generano scosse all'equilibrio che in estate sembra sempre solido. e quest'anno un po' di più, perché c'è stata una strana coincidenza astrale che ha portato tu-io e tu-tu e tu-mondo a occupare posti diversi.

te ne accorgi perché arriva di nuovo il bisogno fisico di creare materiale che resta, e che va dal parolesucarta al caratterisuschermo, dal pastellosucartoncino al pixelsutavolettagrafica.
te ne accorgi perchè senti che fuori piove: che bel rumore, perchè cammini per la strada senza nemmeno guardare per terra e perchè la vita è un brivido che vola via, è tutto un equilibrio sopra la follia. (semicit.)
te ne accorgi perchè ti svegli ogni mattina con in testa una frase che hai ingoiato quando avevi 15 anni e guardavi the crow perchè il nero non sembrava mai abbastanza scuro e perchè sbalordito il diavolo rimase quando si accorse di quanto osceno fosse il bene (beh questa è davvero cit.)

te ne accorgi perchè il bene e il male certi giorni hanno lo stessa puzza di zolfo e lo stesso odore di carne.


But enough of “the fight,” enough “you and I,” 
enough of “prevail” or “walk in the light.”
While the angels stand by I get high as a kite. 
I'm too tired to smile or know that I'm right. Am I right?

okkervil river, the velocity of saul at the time of his conversion

11 commenti:

  1. Addormentarsi e svegliarsi con il rumore della pioggia credo sia una delle sensazioni più belle che si possa provare.
    E' vero, l'autunno è arrivato, soprattutto è arrivato il buio presto e pesto, fitto fitto e le luci accese da contrasto.
    E' calore, quello che arriva da dentro non da fuori, è colore quelli che vibrano e non quelli un po' slavati dal sole.

    E poi ci sono le sere scure d'autunno, quelle fredde, con il vento e la sciarpa con cui ti vorresti coprire anche l'anima, passate a passeggiare e a pensare. Quelle sere in cui non vuoi il calore della tua casa ma solo il freddo che c'è fuori che rispecchia il tuo dentro....capitano e forse sono quelle che danno più senso al tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho un grosso problema, ogni anno. Mi sembra che l'armadio sia pieno di abiti estivi e invernali, mai di quelli da via di mezzo. Così ogni autunno sento freddo e continuo a comprare abiti autunnali che poi l'autunno dopo sembrano essere spariti. Credo succeda lo stesso per l'anima, non ho mai imparato a gestire le mezze stagioni.

      Elimina
  2. l'autunno è un po' uno stand by dell'anima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me sembra che la mia cada come le foglie, ma non sono tanto sicura che sia proprio l'autunno ;)

      Elimina
  3. L'autunno è la mia stagione preferita. Mi sa di speranza. Ma mi dà anche la sensazione di sentirmi legittimata nello struggermi. L'autunno è meraviglioso. Si cresce.

    E vieniquichetiabbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, legittimata nello struggermi, esattamente. e poi stavolta è andata un po' così, con le cose che sono successe, e quelle che non succedono, e le attese, i bisogni, i baci, le parole e i silenzi.
      un casino insomma. ma gli alberi sono carini.

      Elimina
  4. Grandiosa amica mia , rispecchia la mia interiorità in questo momento come gemelle diverse..
    Le done quando sono fuori di testa si fanno strane cose in testa e io ho scalato i capelli dopo secoli di pazienza per averli pari.
    Disperatamente cerchi un abbraccio da un vero amico che non esiste.
    E ti accorgi anche che il bene e il male hanno una strana somiglianza..
    Un applauso amica mia e un grande abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà il passato ballerino a renderci così gemelle diverse? :)
      ma sta cosa della somiglianza tra il bene e il male è quella su cui è incentrata la mia vita degli ultimi anni, e sotto halloween ci sta perfettamente!

      Elimina
  5. io amo alla follia l'autunno...
    lo vorrei giusto un po' più piovoso e grigio!

    RispondiElimina