venerdì 1 gennaio 2016

Luci (della bilancia)

Ho concluso un anno difficile, buio sotto diversi aspetti.
E quello appena iniziato non può che procedere in una strada simile, in cui la paura di tutta questa oscurità e del baratro imminente non si può ignorare.

Ma nel mio bilancio del 2015 non posso mettere solo oscurità, dolore, paura e lacrime. Perché se c'è una cosa che ho sempre amato di me è il mio aver imparato a cadere bene invece che stare ad ogni costo in piedi nella tempesta.
E nel buio ci sono moltissime luci, a volte lontane ma veri fari e monumenti storici nella mia vita da tantissimi anni, a volte un po' offuscate dalla nebbia delle paure che ci fanno stringere senza parlare, a volte deboli ma in fondo luminosissime.
E tutte queste luci, le mie persone di fuori, quelle che hanno avuto il coraggio di esserci, sono state speciali come non mai per me e le mie persone di dentro.

L'unico augurio che posso farmi per il 2016, è di avere ancora così tante luci meravigliose a tenermi compagnia nel buio della vita.

E buon anno, di cuore, a tutti quelli che sanno essere la luce nella vita di qualcun altro.

3 commenti:

  1. Avrei potuto scrivere le stesse parole sul 2015 e sul 2016, ché certi problemi concreti e certe ombre nella testa non è facile scaricarli in un angolo. Perché ci seguono.
    Ti auguro di essere sempre forte così. <3

    RispondiElimina
  2. Paragomiti, paraginocchia, materassi e un bel caschetto e soprattutto un intero impianto di luci led, questo ti auguro per il nuovo anno

    RispondiElimina
  3. sei tu stessa un faro per molti. Lo sei tanto per me. Una stella luminosa. A questo serve il buio, a rendere la luce di certe stelle ancora più scintillante.
    Non ti auguro di continuare a brillare stella mia, perché so che lo farai. E' una tua dote naturale.

    RispondiElimina