sabato 19 marzo 2016

da quando non ci sei

da quando non ci sei più ti penso continuamente.
a volte piango, a volte addirittura rido, più spesso sorrido pensando a quanto è stato bello averti.
mi viene in mente di continuo qualcosa di nuovo che vorrei raccontarti, nelle nostre telefonate lunghissime e nei nostri abbracci silenziosi.
cerco di tenere tutto a mente, come se un giorno davvero potessi vederti di nuovo e poterti fare un riassunto. sono terrorizzata dal cominciare a dimenticare una ad una queste piccolezze che mi succedono. e sono ancora più terrorizzata dal non pensare più di dovertele raccontare.
ogni volta che salgo in macchina, vedo la piantina per la quale mi prendevi in giro, che è ancora verdina verdina e continua a crescere, e stringo il volante un po' più forte sperando che la mia stretta arrivi fino a te.
ti ho promesso che avremmo fatto insieme un ultimo hike, nel tuo posto preferito, e organizzarlo mi è difficilissimo, ma troverò il modo e non vedo l'ora che succeda.
cerco ancora nelle tue tasche, sperando sempre di trovare quei baci che da bambina mi sapevi tirar fuori anche dopo aver detto che erano finiti tutti.
spero che tutto l'amore che mi hai lasciato, possa bastarmi per non sentirmi mai svuotata di te.
buona festa papà, ti voglio un bene gigante da qui a ovunque tu sia.