venerdì 1 dicembre 2017

bianco e nero e giallo

Avrei voluto scrivere qualcosa. Su cosa faccio, su come mi sento, sui nuovi progetti.
Ma fatico a delineare i confini tra ciò che vivo e ciò che penso, tra ciò per cui studio e ciò che pianifico.
Sono retrocessa da una fase di pensieri che funzionavano con le parole, ad una fase in cui penso per immagini. A volte, addirittura penso in bianco e nero.
Con punte di giallo, che sottolinea il bello della luce e mi fa sorridere. E magari non so sempre il motivo, ma continuo a correre in attesa che le parole arrivino.

4 commenti:

  1. Se poi correndo arrivi, noi leggiamo, con punte di rosso

    RispondiElimina
  2. Se è una bella cosa, visto che sorridi, che importa^^

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Anche da queste parti le parole non arrivano. Ed è spiazzante. È tutto un vivere per immagini e sensazioni impalpabili.

    RispondiElimina